martedì 19 aprile 2011

Pesto di ortiche per molteplici utilizzi


Post veloce. Nessuna divagazione. Solo la ricetta: pesto di ortica. Una perfetta ricetta primaverile visto che con l'esplosione di piante, spontanee e non, la natura ci invita a sfidarla: cucinami! Vado un po' di corsa visto che Noemi, una delle mie migliori amiche (ci conosciamo dalla scuola materna) è tornata a Roma da Haiti dopo molti mesi e me la posso godere per poco prima che riparta!
Ho trovato al banco bio della freschissima ortica (evviva la primavera e la sua esplosione di piante!) e pensavo di tentare un nuovo utilizzo. Risotto all'ortica? buonissimo ma già mangiato mille volte. Zuppa di ortiche? C'è troppo sole a Roma per la zuppa. Frittata? si, ma nulla di nuovo. Allora l'idea: con questa bella ortica ci faccio il pesto!

Un pesto non ortodosso. Lo so. Lo chiamo pesto solo perché il procedimento è lo stesso ma con il pesto non c'entra nulla. La verdura è cotta, non c'è l'aglio ma ci sono i pinoli e il parmigiano!
L'aglio non l'ho inserito perché il sapore dell'ortica è talmente delicato che avevo paura si coprisse troppo. Non aspettatevi un sapore forte e deciso perché non è proprio dell'ortica.

Con questo pesto all'ortica ci ho preparato un buon piatto di pasta ma potete utilizzarlo come salsa per delle crudité o aggiungerlo alle torte rustiche o preparare delle polpette aggiungendo del pane ammollato in acqua e un uovo…. insomma, vedete voi!

Io di certo ci preparo anche delle polpettine visto che di pesto me ne è venuto parecchio!
Le dose sono moooolto indicative, decidete voi secondo i gusti.

Per circa 200 gr di pesto
ortica 300 gr
parmigiano 3 cucchiai
olio evo 6 cucchiai
pinoli 3 cucchiai
sale 1 cucchiaino scarso


Far appassire l'ortica in una pentola con poca acqua (oggi mi è arrivato il pacco de Le Creuset e ho subito voluto utilizzare la mia nuovissima e bellissima casseruola smaltata bianca come vedete dalla foto ;). Scolare e strizzare avendo cura di mantenere l'acqua. In un mortaio cominciare a pestare l'ortica e aggiungere poco alla volta l'olio, il sale e il parmigiano e, alla fine, i pinoli.
ATTENZIONE: Se utilizzate un mixer non frullare troppo e aggiungete i pinoli solo alla fine. Questo per ottenere un pesto granuloso e non liscio. Il pesto non deve mai essere troppo liscio!! Se preparate la pasta, cuocetela nell'acqua di cottura delle ortiche. Aggiungerà sapore!h


Con questa ricetta partecipo al contest di Zampette in Pasta "Finalmente è Primavera"

29 commenti:

  1. Bello!!!!! Questo pesto mi piace tantissimo, che bella idea il pesto di ortiche!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho seguito tutte le istruzioni, ma è risultato amaro.... Come mai? Dove ho sbagliato?

      Elimina
    2. Le foglie di ortica possono avere un vago sapore amaro ma non dovrebbe essere quello il sapore dominante. L'unica cosa che posso pensare è che le ortiche scelte non Erano particolarmente fresche e tenere.
      Prova a Scegliere le foglie piccole e tenere e freschissime e magari prepara il pesto senza cuocere l'ortica (una volta lavate e frullate perdono
      il loro potere urticante).
      Fammi sapere:)

      Elimina
  2. come me lo mangerei volentieri un bel piattone di pasta con questo pesto per cena!!

    RispondiElimina
  3. AH questa te la rubo assolutamente!Quest'anno mi sono data alle ortiche!Ero sempre scettica, ma da quando le ho assaggiate (nemmeno un mesetto fa) non ne faccio a meno!E visto che non devo fare nemmeno tanta strada per prenderle (le ho direttamente in cortile, in quantità industriali!**) questo pesto lo voglio provare!Anzi, devo ASSOLUTAMENTE provarlo! ;)

    RispondiElimina
  4. Molto invitante e poi si presta a molteplici usi come hai detto tu, bella idea!!!
    Buonanotte

    RispondiElimina
  5. IO non ho mai trovato l'ortica a vendere...accidenti! Se mai la troverò la comprerò in seduta stante perchè questo pesto lo voglio provare, dev'essere saporito e molto gustoso!

    RispondiElimina
  6. Qualche giorno fa ho scoperto in un angolo remoto del giardino di casa una bella pianta di ortica...dici che la posso usare per fare questa ricetta? penso che più bio di quella non ce ne sia,o no? grazie per l'idea, un bacio!

    RispondiElimina
  7. Che bella idea!!!! Io adoro il pesto di qualsiasi tipo:-) Lo proverò di sicuro:-)

    RispondiElimina
  8. Perfetto condimento!!! Me lo segno ovviamente, grazie!!!!

    RispondiElimina
  9. Buonissimo! Uffa, non so proprio dove trovarle queste ortiche!

    RispondiElimina
  10. Penso che il pesto alle ortiche possa star bene anche con una cruditè di pesce, non coprirebbe nessun sapore! ;-)

    RispondiElimina
  11. Questo pesto deve essere proprio buono!!! Un ottimo condimento per svariate pietanze!!! Un bacione grande...

    RispondiElimina
  12. cavolo! il pesto l'ho provato in tanti gusti, ma alle ortiche mai!Anzi devo dire che le ortiche proprio non le ho mai cucinate...rimediamo!!! ma dove si trovano? non mi sembra di averle mai viste! Buona Pasqua, franci

    RispondiElimina
  13. Ma sai che questa ricetta m'intriga moltissimo??
    Di ortiche ne devo avere a volontà dove abito
    Un bacione e buona Pasqua

    RispondiElimina
  14. Si presenta benissimo e sarà sicuramente buono. E' permessa una scarpetta? :)
    Tanti cari auguri di buona Pasqua.
    un bacio

    RispondiElimina
  15. Una vera bontà! Complimenti tesoro, un abbraccio e tanti cari auguri di buona Pasqua

    RispondiElimina
  16. molto sano...bellissima la casseruola!

    RispondiElimina
  17. Che ricettina interessante! Mi piacciono molto i pesti, alle ortiche è delizioso!

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  18. interessante davvero! questa me la segno e lo provo appena trovo delle ortiche!
    baci!

    RispondiElimina
  19. Grazie a tutti! in questo post non ho risposto a nessuno ma ringrazio tutti e sono lieta di aver dato qualche idea a qualcuno!

    RispondiElimina
  20. Questo te lo 'ruberei' volentieri ma come faccio se nn trovo l'ortica? Tu che pure sei a Roma dove la trovi?? Guarda che se no me la vengo a prendere da te eh! Anzi mi mangio direttamente il tuo pesto che sarà gustosissimo! ^__* peccato che l'avrai finito...! :-P ciao e complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prova a villa phanfili... oppure una passeggiata a spinaceto.

      Elimina
  21. dire che lo trovo geniale è dire poco!

    RispondiElimina
  22. Non ho mai mangiato la pasta col pesto di ortiche, ma vedendo le tue foto mi sono persa molto!!!
    Grazie per aver partecipato anche con questa ricetta al mio contest e ancora in bocca al lupo!!!

    RispondiElimina
  23. mi piacerebbe incontrare gente per fare scampagnate a raccogliere erbe spontanee. Qualcuno conosce qualche associazione?

    RispondiElimina

Lascia un commento!