sabato 25 giugno 2011

Gelato di crema alla vaniglia e cacao (senza gelatiera)


A Roma fa caldo, davvero molto caldo ed è tempo di gelati! Questo è il gelato nella mia cara nonna Silvana che soleva prepararmi quando ero bambina perché "così sai che ti mangi". Non serve la gelatiera... non ce l'ho mai avuta, figuriamoci mia nonna!

Sapete ormai tutti che a casa mia le merende erano rigorosamente sane e fatte in casa: ciambelline, torte varie, biscotti di ogni genere, pane burro e alici (immancabile!), crostate con creme o marmellate, torte di verdure, frutta... erano permessi gelati, pizze del forno e qualche strappo alle regole di tanto in tanto!


Il gelato (forse è più corretto chiamarlo semifreddo) che preparava mia nonna era una cosa speciale per me e lo preparava solo in due gusti: crema e cacao. Questa ricetta è a base di panna, uova e zucchero e nient'altro. Semplicissima, no? La panna crea una particolare patina sul palato mentre lo mangi che mi fa impazzire e mi fa subito tornare bambina ;).

Qualche giorno fa mia nonna (86 anni e sopravvissuta ad una caduta di faccia e una rottura del femore di cui vi ho già parlato!) era da me e dopo minuti di silenzio accigliata mentre io scrivevo: "giova', sai che non mi ricordo più la ricetta del gelato? Mo' come facciamo?". Fortunatamente io sono la custode delle sue ricette che negli anni mi sono diligentemente trascritta... quando le nonne cominciano a dimenticarsi le cose ci sono le nipoti!

Ho deciso di aggiungere un aroma: la vaniglia. Ho dei buoni baccelli e non ho potuto non utilizzarli! Sbizzarritevi con gli aromi... io, negli anni, ne ho messi di ogni genere a seconda dell'umore del momento e credetemi, vanno bene tutti!

Questa volta ho fatto una variante anche nella forma: il gelato è diventato uno stecco grazie agli stampi EasyCream in silicone della Silikomart. Belli vero?


Gelato crema e cacao di nonna Silvana
per 6 persone
tuorli 5 (le uova devono essere freschissime: non verranno cotte!)
zucchero 5 cucchiai
panna liquida 500 ml
cacao amaro in polvere 2 cucchiai colmi
vaniglia 1 baccello (o 1 cucchiaino di estratto)


Sbattere i tuorli con lo zucchero fino a che non diventino chiari e gonfi. Aggiungere i semi del baccello di vaniglia. Montare a parte la panna e aggiungere al composto di uova mescolando dal basso verso l'alto delicatamente. Dividere a metà il composto e aggiungere il cacao ad una sola metà. Distribuire negli stampi o in ciotoline individuali entrambi i gusti e lasciare in frezeer per circa 4 ore.
NB: la dose per i 4 stampi in silicone è la metà (2 tuorli, 2 cucchiai di zucchero, 200 ml panna e 1 cucchiaio di cacao)

33 commenti:

  1. molto carini gli stampi, davvero! bella idea. e il gelato... yummi... anche se sì, effettivamente forse è un semifreddo.. ma che buono!

    RispondiElimina
  2. Buonissimi! Mio figlio ha deciso di farlo :)))

    RispondiElimina
  3. @Passiflora ma che ci vuoi fare? gelato o semifreddo... mia nonna non si poneva certi problemi:)
    @Darsi sono contenta!! ;)

    RispondiElimina
  4. Bella questa ricetta piena di ricordi e di affetto per la tua nonna..
    Sapori di cose buone, ingredienti genuini dove fantasia, semplicità e ..olio di gomito vanno veramente a braccetto!!
    Un bacione anche alla tua nonnina!!

    RispondiElimina
  5. ciao anche io faccio il gelato così (più o meno, metto meno uova). Quando lo metto in freezer lo giro ogni 20 min circa, così mi è stato consigliato per non far formare il ghiaccio... però se me ne avanza un pò dopo 4 ore di freezer diventa una lastra di marmo!!!! pure a te succede così? grazie!

    RispondiElimina
  6. sembrano deliziosi e poi quanto vale il ricordo che ti portano ... io credo che mi piaccia di più quello alla vaniglia ,lo trovo un aroma irresistibile . Buon fine settimana cara :-)

    RispondiElimina
  7. @TheQueenOfChocolate in effetti frullare ogni 30 minuti rende il gelato soffice e cremoso... ma questo di mia nonna è così, compatto! Lastra di ghiaccio no, un po' duro ma basta levarlo dal freezer 5 minuti prima di servire ;)
    @Housewives si infatti il ricordo è essenziale! Prova anche il cacao... il cacao amaro da un aroma buonissimo ;)

    RispondiElimina
  8. Un abbraccio a Nonna Silvana, la mia faceva lo stesso e aggiungeva i biscotti..! =)
    A presto

    Francesca di SingerFood & Chiccherie

    http://singerfood.blogspot.com/

    RispondiElimina
  9. QUello stampo ce l'ho anche io...ma dubitavo di poterlo usare per fare i gelati con lo stecco dato che non ho la gelatiera-...tu invece mi hai appena regalato la ricetta giusta! Perfetta!

    RispondiElimina
  10. grazie giovanna per la tua risposta, mi preparo anche io a fare il gelato (appena ho un minuto di tempo!), grazie anche per i tuoi consigli sui pomodori al riso, ti ho risposto sul mio blog!

    RispondiElimina
  11. Queste tavolette gelate sono carinissime! Bravissima!

    RispondiElimina
  12. Il gelato senza gelatiera! Fantastico! Grandissima nonna Silvana ;) Il tuo gelato sembra una tavoletta di cioccolato, troppo carino ;)

    RispondiElimina
  13. Giovanna, mio figlio ha fatto ieri questo tuo gelato (senza stampo) e devo dirti che che e' veramente buonissimo. Gli piace molto e oggi abbiamo dovuto comprare anche i stampi :)))
    Un abbracio

    RispondiElimina
  14. @cooksappe benvenuta e grazie!
    @Singer Food and Chiacchiere le nonne ci viziavano tutti!
    @Claudia invece funziona benissimo!
    @QueenOfChocolate :)
    @Kiara merci ;)
    @nerodiseppia lo so.. nonna silvana è mitica. Carina la forma, vero?
    @Darsi sono proprio contenta di aver fatto contento tuo figlio con questo gelato! lo dicevo... facile facile ma tanto buono!

    RispondiElimina
  15. Leggo che Darsi e il suo bambino hanno comprato lo stampo... bhè... ti dirò... sono appena tornata a casa e ho fatto tappa in negozio a comprarlo con l'idea di venire a casa e preparare il gelato per i figli di amici che verranno a cena domani. Non va consumato subito il gelato, vero?

    RispondiElimina
  16. Ma che golositaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa', così non vale li voglio anche ioooooooooooooooo! CIAO SILVIA

    RispondiElimina
  17. che meraviglia questi gelati! ehh le nonne la sapevano lunga! approfitteremo sicuramente della tua ricetta visto che non abbiamo la gelatiera ^_^

    RispondiElimina
  18. Che belli questi stampi! Ad una prima occhiata mi sembrava cioccolato :)
    Ottima idea fare i gelati in casa, tanto d'estate se ne mangiano davvero tanti.. io sono appena tornata da Roma, concordo con te per il caldo!
    Un bacio

    RispondiElimina
  19. Le ricette delle nonne hanno sempre un gusto particolare...quello dei ricordi...mi piace molto questa ricetta...la proverò...un bacio grande!

    RispondiElimina
  20. ok, gli stampini li ho già...ora provo a fare questi semi-gelati! W le nonne!

    RispondiElimina
  21. ME-RA-VI-GLIO-SI! Un pensiero grato alla tua nonna e te che condividi con noi questi gelati sani, buoni e senza gelatiera -ergo, alla portata di chiunque. Buona giornata!

    RispondiElimina
  22. che belli!!! immagino che siano anche buonissimi! complimenti

    RispondiElimina
  23. Che meraviglia! Mi piace l'idea del gelato home made preparato senza la gelatiera, seguirò la tua ricetta.
    Brava!

    Baci e buona settimana

    Giovanna

    RispondiElimina
  24. Ma che belli! E anche gli stampini :-).

    Ciao
    A.

    RispondiElimina
  25. Gustosissima ricetta, per la gioia delle bimbe la realizzeremo al più presto. buona giornata!

    RispondiElimina
  26. Oh! Finalmente un ottimo gelato senza gelatiera, grazie! Lo copio e poi ti farò sapere.
    Sono nuova sul tuo blog, ma da quel poco che ho sbirciato mi sembra molto interessante! Complimenti! Leggerò di più e nel frattempo mi segno come tua lettrice, così non ti perdo di vista ;-)
    Ciao, a presto

    RispondiElimina
  27. wooow cara giovanna sono un vero incanto, è la possibilità di poterli fare senza gelatiera è super importante :))))

    RispondiElimina
  28. Ciao Giovanna,ti ringrazio per la visita al mio blog; questo tuo gelato è splendido e facile da fare.
    Sono tua sostenitrice e mi piacerebbe tanto averti tra i miei lettori.
    Grazie e buona giornata

    RispondiElimina
  29. sono molto belli da vedere questi mattoni di cioccolato di gelato; questo è un bel modo per fare un gelato in cui sai quello che c'è dentro e senza dover comprare una gelatiera. Stoleggendo anche i post sulla cucina giapponese, molto ben accurati come tutto il resto del blog, mi aggiungo ai tuoi sostenitori, un abbraccio

    RispondiElimina
  30. buonissimo il gelato e magnifici gli stampi!!!=D

    RispondiElimina
  31. Acabo de conocer tu blog de casualidad y tienes unas recetas que em han encantado!! asi que aqui me quedo de seguidora y te copio algunas, gracias por compartirlas y espero verte pronto y quieras tambien ser seguidora de el mio si te gusta mi blog!! un besin

    RispondiElimina
  32. quante cose buone sai fare!! spazi dal gelato alla cucina giapponese come niente, bello!
    Se ti fa piacere, passa dalla mia pagina, c'è una raccolta dedicata alla colazione,se partecipi ne sono felice. Intanto ti lascio il link e ti seguo! ciao , Valentina
    http://www.mytasteforfood.com/2011/06/la-mia-prima-raccolta-colazione-si.html

    RispondiElimina

Lascia un commento!