lunedì 24 gennaio 2011

Biscotti al burro d'arachidi (Peanut Butter Cookies)

Eccoli qui, i biscotti che mostrano la mia vergogna, la mia perversione: il burro d'arachidi! Ebbene si, il burro d'arachidi mi piace, mi piace da morire ed è tutta colpa della mia (amata) cugina americana. Fu lei ad introdurmi questo strano burro che di italiano non ha proprio nulla. Avevo 17 anni ed ero a Los Angeles. 
Ero un'adolescente ribelle, faticosa, insopportabile, con fidanzati improbabili e depressa al punto giusto. I miei genitori non sapevano più cosa fare e mia madre, bersaglio preferito per sfogare la mia rabbia, frustrazione ed insicurezza, dopo un anno di sofferenze decise che l'unica cosa da fare per "salvarmi" era mandarmi da sola in America ad imparare l'inglese e lasciarmi quello spazio di cui tanto sentivo il bisogno e che sperava mi avrebbe responsabilizzato. Le mamme hanno spesso ragione e, sebbene potesse sembrare folle mandare un'adolescente "difficile" da sola in America, la cosa funzionò. Mamma Graziella capii che il mio malessere si sarebbe risolto solo ricevendo piena fiducia e allontanandomi completamente da casa (anche se credo che i tre mesi più belli della mia vita siano stati per lei i più difficili). Passai un mese a Philadelphia ospite di parenti, un mese a New York da un amico di mia sorella che studiava regia (pieno di amici allettanti :)) e un mese a Los Angeles da colei che sarebbe diventata una delle persone più importanti della mia vita: Erica, la fichissima cugina Americana (che da sei anni vive a Roma!!). 
In quel mese Erica mi fece divertire come non mai e mi fece diventare drogata di burro di arachidi. Perversione allo stato puro. Onestamente non lo compro mai e quando lo faccio compro del burro di arachidi biologico, puro, senza zucchero e senza oli aggiunti. Altre confessioni? Si, si, lo ammetto: ogni tanto prendo un quadratino di cioccolato fondente (il mio preferito) e lo intingo nel voluttuoso barattolo! 
Per sentirmi meno in colpa ho deciso di diffondere la mia perversione preparando dei biscotti da distribuire ad amici! Ed eccoli qui: the peanut butter cookies, così facili che potrebbe farli un bambino (ed infatti la ricetta è tratta da "Guarda e Cucina, un libro di ricette anche per bambini"di Tina Davis, comprato per le illustrazioni divine!).
Biscotti al burro di arachidi

tra parentesi trovate le mie piccole variazioni


farina 190 gr (220 gr)
bicarbonato 1/2 cucchiaino
sale 1 pizzico (abbondante)
burro ammorbidito 110 gr
burro d'arachidi 1/2 tazza (circa 125 gr)
zucchero 100 gr (70 gr)
zucchero di canna 110 gr (90 gr)
uova 1
vaniglia 1/2 bustina (1 cucchiaino di estratto)

Mischiare la farina il bicarbonato e il sale in una ciotola. In un contenitore sbattere con le fruste elettriche il burro ammorbidito e gli zuccheri per un paio di minuti e poi aggiungere il burro d'arachidi. Sbattere finché il composto sarà diventato chiaro. Unire l'uovo e la vaniglia. Aggiungere poco alla volta la miscela di farina e, quando sarà diventato sufficientemente omogeneo lavorare con le mani e formare una palla. Avvolgere nella pellicola e riporre in frigo per almeno un'ora. Scaldare il forno a 175°. Staccare dei pezzetti di impasto, formare delle palline di 2.5 cm di diametro e sistemare sulla teglia ricoperta di carta da forno. Con i rebbi di una forchetta appiattire le palline formando sulla superficie un motivo incrociato (i cookies devono essere di circa 4 mm di altezza). Cuocete i biscotti per circa 12 minuti o finché i bordi non saranno dorati. Lasciate raffreddare su una gratella e mangiate. Per circa 35 biscotti.

NB: io ho diviso l'impasto a metà formando due palle e in una ho aggiunto delle noccioline non salate, spellate e tritate grossolanamente. Consiglio di provare anche con delle gocce di cioccolato :)

19 commenti:

  1. Sono molto lusingata and I'm blushing! Tu sei diventata un "peanut butter druggie" e io? Con te ho imparato che tu sei la regina di tutto nella cucina-- ed anche fuori!!

    passami un biscotto, per favore

    RispondiElimina
  2. Dopo la torta di carote leggera ci prepari questa botta calorica? Ho paura a farli, e se mi piacciono? divento drogata anche io?
    Bella la tua storia, ti leggo sempre con grande piacere. E complimenti a tua madre, è coraggiosissima!

    RispondiElimina
  3. @Erica http://www.youtube.com/watch?v=dtUH2YSFlVU
    @Sara ho letto che hai preparato la torta di carote! sono felice ti sia piaciuta tanto! in effetti questi biscotti sono pericolosi, attenta!

    RispondiElimina
  4. potrei anche fare del male a qualcuno per avere un cucchiaio di burro di arachidi..
    e quindi questi biscotti potrebbero farmi diventare una potenziale omidica, seriale.

    :))

    spettaccolo di ricetta !

    RispondiElimina
  5. Cara figlia mia adorata, seguo il tuo blog, quindi attenta a non parlare male di me ;-)
    Hai dimenticato di dire che dopo quell'esperienza hai smesso di mangiarti le unghie....
    fosse il burro di arachidi la soluzione? !

    RispondiElimina
  6. mmmmmm... già mi piacciono da morire.....
    ce li porti? tuo nipote vorrebbe assaggiarli attraverso il mio latte
    ;-)

    RispondiElimina
  7. @chez munì sono felice di trovare compagni di dipendenza!
    @Mamma dovevo parlare di te per farti palesare! Si, in effetti smisi anche di mangiarmi le unghie!
    @Giulia ho paura che se te li do faccio diventare dipendente te e il mio amato adriNano

    RispondiElimina
  8. Il burro di arachidi l'ho provato tantissimi anni fa, nel corso di una vacanza negli States.
    In Italia non era diffusissimo e non l'ho più mangiato.
    I tuoi biscotti sono molto invitanti.

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  9. @Giovanna una mia omonima! non ne trovo mai :) Nei negozi di cibi biologici, naturali ecc.. la trovi sicuro. Ci sono anche marche famose che ormai la propongono ai supermercati.

    RispondiElimina
  10. Sai che invece io non l'ho mai assaggiato il burro d'arachidi! E credo di non averlo mai visto... dovrò fare più attenzione!
    I cookie sono una meraviglia!
    Un abbraccio...wow Philadelphia, New York, Los Angeles!

    RispondiElimina
  11. @marifra79 mai assaggiato? bene, significa che non sei stata "contaminata" ;) in effetti sono stata fortunata... ho sempre viaggiato tanto, fin da quando ero piccola. Un abbraccio a te

    RispondiElimina
  12. Mi ero persa questi biscotti meravigliosi... ti invidio molto per la tua adolescenza americana :)

    RispondiElimina
  13. questa ricetta è da copiare
    e da rifare
    e guarda caso nella dispensa ho proprio un bel barattolo di burro d'arachidi che mi attende
    ciao katya

    RispondiElimina
  14. @Dolci Acque di Terre Bianche - Fammi sapere come vengono e se ti piacciono! ti avviso che sono una droga!

    RispondiElimina
  15. ambèèè allora te la copio ;)

    RispondiElimina
  16. Ok, veramente non lo sai?? Io l'ho scoperto da pochissimo e cercando la ricetta dei miei biscotti preferiti col burro d'arachidi che ho appena fatto sono approdata qui....siiiiiiiii il burro d'arachidi puoi fartelo da te...l'ho scoperto dapochissimo e sono ancora troppo entusiasta!!!
    Prendi le arachidi e le frulli fino a che non si sarà formato il burro *__*
    Se vuoi aggiungi sale e 1 cucchiaino d'olio di semi d'arachidi a tuo piacimento ma visto che ne cercavi uno senza l'aggiunta di altro, questo è quello che fa per te!!!
    Se non lo sapevi avrò sicuramente contribuito ad alimentare la tua dipendenza, se lo sapevi già allora potrai capire il mio entusiasmo!!!!
    Un bacio e complimenti per la ricetta... fammi sapereee!!

    RispondiElimina
  17. @1nessuno100mila grazie della dritta... lo farò! ;)

    RispondiElimina
  18. Quando ho letto la tua esperienza mi sono commossa. Ho un rapporto conflittuale con mia figlia e la tua storia mi dona speranza. Proverò i tuoi biscotti, mio figlio, il piccolo, va pazzo per il burro di arachidi. Ciao Rosas

    RispondiElimina
  19. @Rosa (la s finale è un errore?) abbi pazienza... vedrai che i rapporti miglioreranno! Io non avevo solo problemi con mia mamma, ero davvero fuori di testa! Non so che genere di problemi tu abbia con tua figlia, ma dai 13 ai 17 anni è piuttosto normale che le femmine sfoghino ogni frustrazione sulla madre... serve per tagliare il famoso cordone. Intanto consolati con i biscotti e con il fatto che i figli maschi tendono ad essere più "facili" nei rapporti con le madri ;)

    RispondiElimina

Lascia un commento!